Cynotilapia zebroides

Articoli ed approfondimenti sugli mbuna
Rispondi
Avatar utente
Benny
Fondatore
Fondatore
Connesso: Sì
Messaggi: 4707
Iscritto il: 26/07/2015, 22:30
Città: Altavilla Vicentina
Allevo ciclidi dal:: 2011
Socio AIC numero: 1454
VASCHE
Vasca 100x45x60
Vasca 250x70x56
Vasca 160x60x56
Vasca Avannottiera
Contatta:

Cynotilapia zebroides

Messaggio da Benny » 07/10/2015, 14:21

Questa specie di Cynotilapia deve la sua caratterizzazione a Johnson che nel 1975 nel suo articolo "More new Malawi cichlids" pubblicato in Today's Aquarist studia e descrive una specie che chiamerà Microchromis zebroides eleggendola a nuovo genere. Per adesso Microchromis è sinonimo di Cynotilapia.

La Cynotilapia zebroides presenta una forte somiglianza con la specie dei Pseudotropheus Zebra sia per la colorazione maschile che femminile, ed è per questo motivo che è stata chiamata Zebroides. Nel passato veniva anche definito mini-zebra e confuso con il P. minutus anche se la differente dentizione e non solo esclude che appartengano alla stessa specie. L'altra somiglianza molto forte è con la Cynotilapia Afra studiata da Regan. Tuttavia nella descrizione ci sono delle differenze cosa che ha portato Johnson a distinguerle da essa. Attualmente appartengono a questa specie tutte (quasi) le Cynotilapia che venivano classificate come Afra.

Descrizione generale
Passiamo adesso ad una descrizione generale del olotipo maschio.
L'olotipo maschio studiato ha una lunghezza standard di 70mm, presenta una colorazione azzurra brillante con sei barre blu scuro verticali. La pinna anale presenta tre "egg spot" di colore giallo oro. La pinna dorsale presenta una bordatura bianca così come la pinna anale e le ventrali. La pinna caudale parzialmente bordata di bianco dalla punta del peduncolo caudale a circa metà della lunghezza della pinna. I denti, disposti su due file, sono piccoli, monoscuspidi e curvati verso l'interno. Sulla fila esterna ci sono circa otto denti equispaziati, la mascella inferiore è leggermente più grande di quella superiore cosa che porta il pesce ad assomigliare ad un bulldog. Le scaglie sono di tipo ctenoide.


La Cynotilapia Zebroides è endemica del lago e praticamente è in esso largamente diffusa. Coabita in alcune zone con le "cugine" Cynotilapia Aurifrons.


Specie
Le specie Zebroides ha differenti tipologie geografiche e da tale ne prende il nome.

Cynotilapia zebroides "Charo"
Cynotilapia zebroides "Chewere" red top
Cynotilapia zebroides "Chewere" white top
Cynotilapia zebroides "Chitande"
Cynotilapia zebroides "Chiwindi"
Cynotilapia zebroides "Cobue"
Cynotilapia zebroides "Hai Reef"
Cynotilapia zebroides "Jalo reef"
Cynotilapia zebroides "Kakusa"
Cynotilapia zebroides "Katale"
Cynotilapia zebroides "Likoma" red top
Cynotilapia zebroides "Likoma" white top
Cynotilapia zebroides "Lumbila"
Cynotilapia zebroides "Lundo"
Cynotilapia zebroides "Lundu"
Cynotilapia zebroides "Magunga"
Cynotilapia zebroides "Mara Point"
Cynotilapia zebroides "Mara Rocks"
Cynotilapia zebroides "Mara Rocks" red top
Cynotilapia zebroides "Mbamba Bay"
Cynotilapia zebroides "Mdoka"
Cynotilapia zebroides "Nkhata Bay"
Cynotilapia zebroides "Ntekete"
Cynotilapia zebroides "Puulu"
Cynotilapia zebroides "Tchalo"
Cynotilapia zebroides "Thumbi West"
Cynotilapia zebroides "Usisya"
Cynotilapia zebroides "Zunga"

Considerazioni
Dall'analisi delle descrizioni si denotano effettivamente differenze tra la Cynotilapia Afra, che è specie tipo del genere, e la Cynotilapia Zebroides e Aurifrons questo ha portato prima Johnson e poi Tawil a creare il genere Microchromis. Staremo a vedere come prosegue il dibattito in merito e se il genere Cynotilapia rimarrà tale.

Rispondi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite